Plexiglass: dalla stampa online all’arredo

La stampa su plexiglass è un attività molto diffusa. Le particolari caratteristiche di questi pannelli rendono il plexiglass adatto a molteplici utilizzi. Dai grandi oggetti funzionali come insegne luminose o elementi d’ arredo, a quelli di piccole dimensioni come portachiavi, orecchini o gadget personalizzati. La stampa su plexiglass è un servizio offerto da moltissime aziende a prezzi molto competitivi. Alcune di queste offrono solo il servizio di stampa altre addirittura anche il servizio di grafica, come Goldengraphic che mette a disposizione operatori specializzati, che seguono il cliente in tutte le fasi dell’ordine. Ma ora scopriamo le caratteristiche del plexiglass, le tecniche con cui questi pannelli vengono stampati ed il loro principale utilizzo.

Cos’è il plexiglass

Il plexiglass è un materiale plastico leggero e trasparente il cui nome scientifico completo è polimetilmetacrilato. Nato in Germania negli anni Trenta, il plexiglass permette vari utilizzi per via della sua versatilità e della sua leggerezza. I pannelli in plexiglass sono impermeabili, questa caratteristica lo rende un materiale molto ambito nella realizzazione di coperture, isolamenti oppure nell’utilizzo in zone umide come il bagno. Normalmente il plexiglass viene venduto in pannelli o lastre fatte di lamine compresse ed assemblate tra loro, il che dà a questo materiale una flessibilità molto maggiore di quella che hanno altri materiali polimerici, ma molta più resistenza.

I vari utilizzi del plexiglass nell’industria e nell’arredamento

Il plexiglass può essere utilizzato in molteplici ambiti, dall’industria all’arredamento.
Uno degli utilizzi più diffusi è sicuramente quello delle insegne luminose di bar, ristoranti ed altri esercizi commerciali, per via della sua impermeabilità alla pioggia (e le insegne, stando all’esterno, devono essere per forza impermeabili) ma anche per la sua resistenza al calore: questo permette di inserire all’interno nel pannello in plexiglass le luci al neon che compongono l’insegna senza paura che il pannello possa sciogliersi o alterare la sua morfologia. A livello industriale, ma anche domestico molte coperture esterne, ad esempio di tettoie o rimesse per gli attrezzi, sono fatte di questo materiale, che risulta anche molto semplice da pulire in caso di residui industriali o di schizzi di vernice, di terra o di altri materiali.

Arredo moderno con il plexiglass

All’interno delle abitazioni moderne non mancano alcuni complementi d’arredo realizzati proprio in plexiglass, molto indicato nelle case arredate in stile minimal per via del suo essere trasparente. Nei bagni, però, le lastre di plexiglass trovano il loro luogo di elezione: molti piatti della doccia o interi box doccia sono, infatti, realizzati proprio con questo materiale, ma anche le ante apribili delle vasche che vogliono essere utilizzate come docce in piedi tramite l’installazione di un soffione.
Non mancano tavolini o scaffalature interamente realizzati in plexiglass, di solito prediletti nelle zone giorno: questi danno molta luminosità e senso di ampiezza della stanza, risultando quindi molto indicati per case dalla piccola metratura.

Costo Plexiglass: prezzi

Il plexiglass, sia trasparente che colorato, viene solitamente tagliato con il laser in lastre su misura per il cliente, che possono variare da pochi centimetri quadrati a svariati metri. I prezzi sono davvero accessibili e molto contenuti, se si pensa che in alcune aziende si parte da poco più di 1.50 euro per campioni a sezione quadrata di 60 mm di diametro.
Un pannello rettangolare con il lato lungo compreso tra gli 80 e i 100 cm non costa più di 25 o 26 euro.

La stampa su plexiglass

Il plexiglass trasparente o colorato, però, può non soddisfare le attese del cliente, che preferisce avere un pannello in plexiglass personalizzato per realizzarvi magari un complemento d’arredo. In questo caso si può procedere alla stampa sui pannelli in plexiglass, che può avvenire in modo analogico o digitale.
Nel primo caso viene stampata una figura poi applicata con particolari tecniche sul pannello fino a farla sembrare parte dello stesso. Con la stampa digitale diretta su plexiglass, invece, la figura viene incisa direttamente sul pannello modificandone la morfologia e il colore. Il vantaggio di questo secondo tipo di stampa è che la durata è molto più lunga nel tempo e che i colori vengono preservati tramite l’incisione laser, evitando così di sbiadire.
La stampa su plexiglass è comunque un’operazione che ha un suo costo, e grazie ad essa si possono realizzare targhe, quadri, foto quadri e molto altro: se il disegno è molto elaborato e colorato il costo può superare anche i 100 euro, ma generalmente per la realizzazione di una targa si possono spendere anche 20 o 25 euro.

Stampa adesiva su plexiglass

Il plexiglass è un materiale che si presta bene anche alla decorazione spontanea, ad esempio con adesivi.
Si può scegliere di far stampare degli adesivi in un centro specializzato per la stampa e decorare con essi un complemento d’arredo in plexiglass. Questa strategia è perfetta, ad esempio, in una stanza di bambini: si può acquistare o costruire una scrivania o un comodino in plexiglass, dando poi sfogo alla fantasia dei bambini nell’attaccare adesivi per creare il proprio mobile personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *